Roma 1943-1960. Arte, cinema e letteratura

Roma 1943-1960. Arte, cinema e letteratura

25-28 giugno 2019

Direttore: Laura Iamurri

 

 

L’obiettivo della Summer School è illustrare attraverso un approccio interdisciplinare le arti, il cinema e la letteratura a Roma alla fine della seconda guerra mondiale e negli anni successivi. Il periodo è segnato dal rinnovamento di tutti i linguaggi artistici – dalla letteratura al teatro, dalle arti visive al cinema – in una interazione costante che accompagna la ridefinizione dell’assetto politico del paese. Lo spazio urbano ha offerto nuovi campi espressivi alla letteratura. Dopo la Liberazione di Roma, mentre la guerra continua nel nord Italia, l’emergenza della ricostruzione si mescola subito a scelte e dibattiti che investono l’eredità artistica, architettonica e istituzionale del regime fascista; la necessità della riappropriazione e della risemantizzazione della città monumentale si accompagna al duplice tema della memoria del tempo dell’occupazione e del desiderio di rinascita in un paese ancorato ai valori della democrazia.

Attività previste
Scopo della Summer school, è, dunque, proporre ad un pubblico italiano e internazionale un’ampia e articolata riflessione su alcuni momenti significativi della ricca serie di interazioni che la società intellettuale del tempo ebbe con la città, in un periodo di elevata complessità e i cui contorni restano ancora in larga parte da interpretare. Le lectures e i workshops sono affidati a riconosciuti esperti della materia nelle discipline letterarie, storiche, artistiche e visuali. Le attività si divideranno in lezioni, workshops, site visits e seminari e richiederanno la partecipazione attiva degli iscritti, chiamati ad esporre i propri progetti di ricerca.

Obiettivi
La Summer School non solo si propone di offrire agli iscritti un percorso interdisciplinare sul tema, ma ha soprattutto l’obiettivo di stimolare e sviluppare le capacità critiche e progettuali degli studenti attraverso sessioni specifiche, di carattere seminariale, in cui essi lavoreranno in gruppi su possibili percorsi di ricerca che saranno discussi con il comitato scientifico. L’obiettivo è quello di portare gli iscritti, oltre a una maggiore conoscenza dei temi affrontati, anche allo sviluppo delle loro capacità di creare un network di ricerca con i colleghi; a livello più ampio, il risultato atteso coinvolge il territorio e riguarda la valorizzazione delle sue molteplici stratificazioni storiche e artistiche, anche di periodi meno considerati rispetto all’antichità sul versante della ricerca scientifica.

CALENDARIO

  

Comitato scientifico
Docenti e/o esperti coinvolti

 

Eleonora Cardinale (Biblioteca Nazionale Centrale di Roma) Peter Benson Miller (American Academy)
Maurizio Fiorilla (Roma Tre) Vito Zagarrio (Roma Tre)
Laura Iamurri (Roma Tre) Claudio Giovanardi (Roma Tre)
Luca Marcozzi (Roma Tre) Paola Italia (Università di Bologna)
Florian Mussgnug (UCL) Paolo Mattera (Roma Tre)
Monica Venturini (Roma Tre) Francesca Parrilla (RAHN/Notre Dame RGG)
Ariane Varela Braga (RAHN/Università di Zurigo) Costanza Fanelli (Noi Donne)
Matteo Braconi (Roma Tre) Tiziana Bartolini (Noi Donne)
Andrea De Pasquale (Biblioteca Nazionale Centrale di Roma)

 

 

 

 

 

Comitato organizzativo

Carlotta Mazzoncini
Simona Onorii (referente organizzativo)
Paolo Rigo
Francesca Tomassini

 

 

Sedi e partners

Università degli Studi Roma Tre (Dipartimento di Studi Umanistici)

Biblioteca Nazionale Centrale di Roma

American Academy in Rome

Teatro Palladium

Rahn – Rome Art History Network

 

Quota di iscrizione
500 euro in unica rata

 

 

Contatti
summerschool.dsu@uniroma3.it

 

  

 

 

I commenti sono chiusi.