Le élites letterarie femminili del Novecento italiano

Assegnista: Francesca Tomassini

SSD: L-FIL-LET/11
Data conclusione: 31/01/2020

Descrizione del progetto
Il progetto di ricerca, dedicato alla cultura e alla prassi delle élites letterarie femminili, si concentrerà sulla rete di rapporti femminili che, tra secondo Ottocento e prima metà del Novecento, viene a delinearsi a Roma intorno a più poli, dall’associazionismo al movimentismo, dai salotti mondani e culturali agli ambienti letterari e artistici. Uno degli assi portanti della ricerca si configura certo il versante giornalistico, che privilegia la nascita di relazioni estremamente diramate tra le élites femminili urbane sulla base anche della loro mobilità. Si tratta di delineare una costellazione di posizioni e di attività attraverso l’individuazione di personalità catalizzatrici che svolsero un ruolo significativo nel sistema culturale locale, ma non solo.

I luoghi della ricerca a Roma sono molteplici – come l’Accademia dei Lincei, il CNR  l’Archivio di Stato e la Biblioteca Nazionale Centrale – e saranno integrati da ulteriori sondaggi in territorio nazionale (archivi, collezioni, istituzioni accademiche).

La ricerca intende soffermarsi, in particolare, sul periodo della cosiddetta Roma bizantina attraverso la ricostruzione di una biografia critica e letteraria di Olga Ossani, ovvero Febea, (1857-1933), a cui si legano anche le figure di Maria Montessori con cui partecipa ai Congressi internazionali delle donne e a cui suggerì la dizione “Casa dei bambini”, la cui prima sede fu aperta a Roma il 6 gennaio 1907 ed Eleonora Duse che su suo suggerimento aprì a Roma nel 1914 la “Libreria delle attrici”; Grazia Deledda dal cui Cenere Eleonora Duse trasse un film. Luogo di incontri fu Santa Marinella, dove Olga Ossani aveva una casa, e dove si trovavano inoltre Gabriele d’Annunzio, Sibilla Aleramo, Franco Matacotta e Amalia Guglielminetti. Alla luce degli studi finora emersi sull’attività culturale e letteraria di Febea, sembra oggi mancare, infatti, una ricostruzione puntuale della sua biografia intellettuale; studio che intendo affrontare nel corso del triennio di ricerca. Si prenderà in esame, in particolare, l’attività giornalistica di Ossani svolta all’interno della redazione “Don Chisciotte della Mancia” (fondato insieme al marito Luigi Lodi), dove portò avanti le sue battaglie femministe. Il giornale, che poi divenne il «Don Chisciotte di Roma», si unì nel 1899 a un altro quotidiano romano «Il Fanfulla», creando «Il Giorno».

Si condurranno inoltre indagini che riguarderanno analisi delle più significative testate femminili dei primi del Novecento come il caso esemplare della rivista «La Donna», nata nel 1904 come supplemento femminile illustrato de «La Stampa» di Torino e de «La Tribuna» di Roma, su cui si pubblicano interventi, reportage e componimenti di autori quali Gozzano, d’Annunzio, Guglielminetti, Negri.

Un parte della ricerca sarà dedicata anche ai periodici degli anni del fascismo: si veda, ad esempio, la rivista romana «La Donna Italiana» 1924-1943, di orientamento cattolico diretta da Maria Grazia Zopegnia cui collaboravano scrittrici e giornaliste che crearono così una importante e solidale rete di rapporti femminili. La rivista, dapprima orientata verso le problematiche dei movimenti femminili, subisce quindi un adeguamento alla politica del regime fascista.

Infine si tenterà di far maggior chiarezza sugli esordi di Elsa Morante tra giornalismo e letteratura (1933-1941) con le collaborazioni al «Corriere dei Piccoli», «Il cartoccino dei piccoli», «I diritti della scuola», «Oggi», «Il Selvaggio», «Prospettive», il «Meridiano di Roma».

 

Curriculum scientifico
-CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM

FRANCESCA TOMASSINI

Assegnista presso l’Università di Roma Tre, Francesca Tomassini lavora ad un progetto di ricerca sulle élite letterarie femminili del Novecento con la Prof.ssa Simona Costa, con la quale collabora alla cattedra di Letteratura italiana contemporanea come cultore della materia.

Ha recentemente pubblicato il volume Né un pazzo, né un poeta. Pasolini e il teatro del Novecento (Aracne, 2016).

Nelle sue ricerche si è occupata principalmente di letteratura italiana contemporanea, con particolare attenzione alla prosa e alla drammaturgia, pubblicando lavori su autori quali Di Giacomo, Pirandello, Benelli, D’Annunzio, Flaiano, Malaparte, Buzzati, Luzi, Gozzano e Fellini.

TITOLI

Titolare dell’assegno di ricerca nell’ambito del progetto: “Le élites letterarie femminili del Novecento italiano”.

Settore scientifico disciplinare: L-FIL-LET/11

1 febbraio 2016- in corso

Titolare dell’assegno di ricerca nell’ambito del progetto: “Il teatro in versi del Novecento”.

Settore scientifico disciplinare: L-FIL-LET/11

1 Settembre 2015- 31 agosto 2016

Componente del gruppo di ricerca “Il Vocabolario del romanesco contemporaneo”, Dipartimento di Studi Umanistici Roma Tre. Responsabile del progetto: Prof. Claudio Giovanardi

2014-in corso

Componente del gruppo di ricerca “Luigi Pirandello: la biblioteca, le carte, gli epistolari”, Dipartimento di Studi Umanistici Roma Tre. Responsabile del progetto: Prof.ssa Simona Costa.

2013- in corso

Diploma di Abilitazione all’insegnamento nella scuola secondaria nella classe (ex) A043, A050 – Italiano, storia e geografia nella scuola secondaria di II grado, materie letterarie negli istituti di istruzione secondaria di II grado.

Data conseguimento: 26/06/2015

Cultore della materia per la classe L-FIL-LET/11 (Letteratura italiana contemporanea)

2015/2016

presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università degli Studi Roma Tre.

Dottorato di ricerca (Phd), Italianistica, Università degli Studi Roma Tre

2011-2013

Titolo: La sperimentazione teatrale di Pasolini nel panorama drammaturgico novecentesco

Tutor: Simona Costa Data di dissertazione 16 giugno 2014

Visiting Phd student Fellowship

University of Cambridge, Department of Italian

Gennaio/Aprile 2012

Laurea Specialistica (Master degree) Università degli Studi di Roma Tre

Titolo: Analisi linguistica di quattro film di Federico Fellini.

Relatore e Correlatore: Claudio Giovanardi e Ilde Consales

2009/10

Laurea Triennale (Bachelor) Università degli Studi di Roma Tre

Titolo: Due donne nel teatro napoletano: Assunta Spina e Filumena Marturano

Relatore: Adelaide Caponigro

2007

CONFERENZE INTERNAZIONALI

Convegno internazionale «Propter magnare creatus». Lingua, letteratura e gastronomia fra Italia e Penisola Iberica, Universidad de Santiago de Compostela, 21-23 settembre 2016.

Titolo intervento: Melagrana – Melograno, mela granata, melo granato, pomo granato.

Storia linguistica, mitica e letteraria del frutto dell’abbondanza

Keynote speakers: Roberto Gigliucci, Anna Nencioni, Claudio Marazzini, Andreu Bosch i Rodoreda.

Atti in corso di pubblicazione.

Convegno internazionale SIS The Society for Italian Studies Postgraduate Colloquium 2012 8 giugno 2012, University of Birmingham.

Titolo intervento: “Il disagio della società” freudiano nel “Pilade” di Pasolini

PUBBLICAZIONI

Monografia o trattato scientifico

Né un pazzo, né un poeta. Pasolini e il teatro del Novecento, Roma, Aracne, 2016, pp. 1-232,

ISBN: 978-88-548-9826-4

Articoli in rivista

Venute a sfatare la leggenda della loro indifferenza. Letterate, fascismo e suffragio femminile nella rivista «La Donna Italiana», in «Oblio – Osservatorio bibliografico della letteratura italiana Otto – novecentesca», VII, 24, 2017, pp. 100-110.

ISSN: 2039-7917

La rivolta dei santi maledetti: un libro pericoloso?, in «Mosaico italiano», XIII, 147, aprile 2016, pp. 18-27. ISSN: 2175-9537

I luoghi della verità tra menzogne e sortilegi, in «Mosaico italiano», XIII, 137, giugno 2015, pp. 4-8.

ISSN: 2175-9537

Pasolini in America. La controcultura, il Living Theatre e la beat generation, in «Oblio – Osservatorio bibliografico della letteratura italiana Otto – novecentesca», IV, 16, 2014, pp. 64-72.

ISSN: 2039-7917

Il “disagio della civiltà” nel Pilade di Pasolini, in «Oblio – Osservatorio bibliografico della letteratura italiana Otto – novecentesca», IV, 14-15, 2014, pp. 91-102.

ISSN: 2039-7917

Un romagnolo a Roma. Usi e funzioni del dialetto romanesco nel cinema di Federico Fellini in «Scaffale Aperto», 3, Roma, Aracne, 2012, pp. 127-146.

ISSN: 2038-7164

Contributo in volume (Capitolo o Saggio)

La ricerca della bellezza. Sublime e antisublime nel cinema e nella drammaturgia di Pier Paolo Pasolini, in Scrittori, stile e Sublime, a cura di Claudia Messina e Paolo Rigo, Roma, Aracne, 2016, pp. 209-219.

Mario Luzi e il cinema italiano, in Nel mondo di Mario Luzi. Guida di lettura, a cura di Paolo Rigo pp. 270-282, Roma, Ensemble, 2016.

ISBN: 9788868811426.

Le prose dimenticate. Mario Luzi critico cinematografico, in “Riemergere in lontana chiarità”. Per il centenario di Mario Luzi. A cura di Paolo Rigo e Emiliano Ventura, Roma, Fondazione Luzi, 2016, in corso di stampa.

La stesura di “Porcile” tra Dante, Peter Weiss e il Living Theatre, in La funzione Dante e i paradigmi della modernità, a cura di Nicola Merola, Patrizia Bertini Malgarini, Caterina Verbano, Pisa, ETS, 2015, pp. 271-278.

ISBN: 9788846743657

Tra giornalismo e narrativa. L’esperienza africana di Flaiano, Malaparte e Buzzati, in Viaggi, itinerari, flussi umani, Il mondo attraverso narrazioni, rappresentazioni e popoli, a cura di Andrea Gimbo, Mattea Claudia Paolicelli, Alessandro Ricci, Roma, Edizioni Nuova Cultura, 2014, pp. 149-163.

ISBN: 9788868123314

Voce (in dizionario o enciclopedia)

Muscetta, Carlo, in Dizionario Biografico degli Italiani Treccani, Vol. 77 (2012).

ISBN: 9788812000326

Scarfoglio, Edoardo, in Dizionario Biografico degli Italiani Treccani, in corso di pubblicazione.

Contributo in Atti di convegno

Gl’inseparabili. Pirandello e Fleres tra scrittura e pittura, per gli Atti del XX congresso dell’ADI – Associazione degli Italianisti (Napoli, 7-10 settembre 2016), Adi editore, in corso di pubblicazione.

Gozzano sulle pagine de «La Donna» per gli atti del convegno “Un giorno è nato. Un giorno morirà”. Fonti e ragioni dell’opera di Guido Gozzano, Università degli studi Roma Tre, 1-2 dicembre 2016, Roma, Aracne, in corso di pubblicazione.

Il teatro dimenticato del primo Novecento: i drammi in versi di Sem Benelli, in L’Italianistica oggi: ricerca e didattica Atti del XIX Congresso dell’ADI – Associazione degli Italianisti – (Università di Roma Sapienza e di Roma Tor Vergata, 9-12 settembre 2015), Adi editore, 2017. In corso di pubblicazione.

Assunta Spina e le sue “sorelle”. Ricezione e analisi di un personaggio emblematico in Le geografie della modernità letteraria, Atti del Atti del XVII Convegno della Società Italiana per lo studio della Modernità Letteraria (MOD), Perugia 10-13 giugno 2015, a cura di Sirina Sgavicchia e Massimiliano Tortora, Pisa, Ets, 2017, pp. 479-486.

ISBN: 978-88-4674-572-9.

Il conflitto in versi nei teatri di Eliot e Pasolini in Conflitti VII Convegno interdisciplinare dei dottorandi e dei dottori di ricerca, Roma Tor Vergata 3-5 giugno 2015, Roma, Universitalia, 2017, pp. 71-78.

ISBN: 978-88-6507-828-0.

Ricordi di Sicilia nella biblioteca di Pirandello. Per una ricostruzione della sua formazione drammaturgica, in I cantieri dell’italianistica. Ricerca, didattica e organizzazione agli inizi del XXI secolo. Atti del XVIII congresso dell’ADI – Associazione degli Italianisti (Padova, 10-13 settembre 2014), a cura di Guido Baldassarri, Valeria Di Iasio, Giovanni Ferroni, Ester Pietrobon, Roma, Adi editore, 2016.

ISBN: 978-88-4674-650-4.

La lingua di poesia come strumento di protesta nel teatro pasoliniano in La letteratura della letteratura, Atti del XV Convegno della Società Italiana per lo studio della Modernità Letteraria (MOD), Sassari-Alghero, 12-15 giugno 2013, a cura di Aldo Maria Morace e Alessio Giannanti, Pisa, ETS, 2016, pp. 469-480.

ISBN: 978-88- 4674-548-4.

Una scommessa drammaturgica. Il teatro in versi del primo Novecento, in I cantieri dell’italianistica. Ricerca, didattica e organizzazione agli inizi del XXI secolo. Atti del XVII congresso dell’ADI – Associazione degli Italianisti (Roma Sapienza, 18-21 settembre 2013), a cura di Beatrice Alfonzetti, Guido Baldassarri e Franco Tomasi, Roma, Adi editore, 2014.

ISBN: 978-88-9079-054-6.

Dal dialetto al plurilinguismo. Persistenze e innovazioni linguistiche nel cinema di Federico Fellini, in La lingua variabile nei testi letterari, artistici e funzionali contemporanei, Atti del XIII Congresso SILFI, Palermo, 22-24 settembre 2014, Palermo, Centro di studi filologici e linguistici siciliani, 2014.

ISBN: 978-88-9631-256-8.

Calderón di Pasolini: il sogno di Rosaura in La letteratura degli Italiani 3. Gli Italiani della letteratura, Atti del XV Congresso Nazionale dell’Associazione degli Italianisti Italiani (ADI), Torino, 14-17 settembre 2011, a cura di Clara Allasia, Mariarosa Masoero, Laura Nay, Alessandria, Edizioni dell’Orso, 2012, pp. 619-625.

ISBN: 978-88-6274-383-9

Curatela

Cent’anni di Proust. Echi e corrispondenze nel Novecento italiano, Atti del convegno di studi Roma Tre 29-30 ottobre 2014, a cura di Ilena Antici, Marco Piazza e Francesca Tomassini, Roma, Roma Tre-Press, 2016. ISBN: 9788897524564

«L’ora è confusa e noi come perduti la viviamo». Leggere Pier Paolo Pasolini quarant’anni dopo, Atti del convegno di studi, Roma Tre 10-11 dicembre 2015, a cura di Francesca Tomassini e Monica Venturini, Roma, Roma Tre-Press, in corso di stampa.

Recensione in rivista

Laura Piazza, Il gesto, la parola e il rito. Il teatro di Mario Luzi di Laura Piazza, Genova, Il Melangolo, 2012, su «Scaffale Aperto», Roma Carocci, 2016.

Roberto Salsano, Pirandello esistenzialista, Bulzoni, Roma, in Campi immaginabili, n.54/55, 2016.

Luigi Pirandello, Malgiocondo, a cura di Fabrizio Miliucci, Ensamble, Roma, 2015, in «Oblio – Osservatorio bibliografico della letteratura italiana Otto – novecentesca», VI, 21, pp. 236-237.

Mario Soldati, Piccolo mondo antico. Il film di Mario Soldati dalla sceneggiatura allo schermo, a cura di Alberto Buscaglia e Tiziana Piras, New Press, Cemenate (CO), 2014 in «Oblio – Osservatorio bibliografico della letteratura italiana Otto – novecentesca», V, 17, pp. 197-198.

Silvia Morgani, L’epistolario Cardarelli – Bacchelli (1910-1925). L’archivio privato di un amicizia poetica, a cura di Silvia Morgani, Perugia, Morlacchi, 2014, in «Oblio – Osservatorio bibliografico della letteratura italiana Otto – novecentesca»,V, 16, pp. 117-118.

AA.VV, Voci e figure di donne. Forme della rappresentazione del sé tra passato e presente. Atti del Convegno di studio Sassari 22-23 ottobre 2008. A cura di Laura Fortini e Mauro Sarnelli, Cosenza, Luigi Pellegrini 2012, in «Oblio – Osservatorio bibliografico della letteratura italiana Otto – novecentesca», V, 14-15, pp. 120-121.

G. Santato, Pier Paolo Pasolini. L’opera poetica, narrativa, cinematografica, teatrale e saggistica. Ricostruzione critica, Roma, Carocci, 2012, in «Oblio – Osservatorio bibliografico della letteratura italiana Otto – novecentesca», III, 12-13, 2013, pp. 165-166.

Petrilli, Susan – Ponzio, Augusto – Ponzio, Luciano, Interferenze. Pier Paolo Pasolini, Carmelo Bene e dintorni, Milano, Mimesis, 2012, «Oblio – Osservatorio bibliografico della letteratura italiana Otto – novecentesca», III, 12-13, pp. 153-154.

W. Siti, Resistere non serve a niente, Roma, Rizzoli, 2012, in «Caffè Michelangiolo», XVI, 3 settembre-dicembre 2012, p.69.

C. Giovanardi, P. Trifone, L’italiano nel mondo, Roma, Carocci, 2012, in «Oblio – Osservatorio bibliografico della letteratura italiana Otto – novecentesca», II, 8, 2012, pp. 182-183.

AA.VV. Un’altra società. Carlo Michelsteadter e la cultura contemporanea, a cura di Sergio Campailla, Venezia, Marsilio, 2012, in «Oblio – Osservatorio bibliografico della letteratura italiana Otto – novecentesca», II, 6-7, 2012, pp. 123-125.

ORGANIZZAZIONE DI CONVEGNI

Co-organizzazione del convegno Scritture postcoloniali. Nuovi immaginari letterari (Dipartimento di Studi Umanistici Roma Tre, 5-6 aprile 2017).

Organizzazione del convegno «L’ora è confusa e noi come perduti la viviamo». Leggere Pier Paolo Pasolini quarant’anni dopo, Roma Tre, 10-11 dicembre 2015.

Co-organizzazione del convegno internazionale Cent’anni di Proust. Echi e corrispondenze nel Novecento italiano, Roma Tre, 29-30 ottobre 2014

Segreteria organizzativa del convegno La funzione Dante e i paradigmi della modernità, XVI convegno internazionale della MOD, Lumsa 10-13 giugno 2014.

I commenti sono chiusi.