La cultura a Roma in età comunale: contesti, pratiche, relazioni

Assegnista: Dario Internullo

SSD: M-STO/01
Data conclusione: 31/10/2020

Descrizione del progetto
Curriculum scientifico

DARIO INTERNULLO

Data di nascita: 7 aprile 1987

Indirizzo: via Ferdinando Palasciano, 40, 00151 Roma

Telefono: 3403833052

E-mail:

dario.internullo@virgilio.it;

dario.internullo@uniroma3.it;

dario.internullo@unina.it

Curriculum Vitae

Formazione:

– Luglio 2006: diploma presso il liceo classico Luciano Manara, con votazione 100/100.

– Novembre 2009: diploma di laurea triennale in Lettere (indirizzo “Mondo Antico”) presso l’Università degli Studi Roma Tre, con votazione 110/110 e lode. Tesi di laurea in Paleografia, rel. Paolo Radiciotti. Titolo: Studi paleografici sui papiri latini di Dura Europos.

– 2009-2010: frequentazione di corsi di lingua tedesca presso il Goethe-Institut di Roma (livelli A1-B1), e superamento dell’esame di livello A2 presso il Centro Linguistico di Ateneo (CLA) dell’Università degli Studi Roma Tre.

– Luglio 2010: partecipazione alla Scuola estiva di Papirologia presso l’Università del Salento (Lecce, Italia).

– Luglio 2011: diploma di laurea magistrale in Filologia, letterature e storia dell’Antichità presso l’Università degli Studi Roma Tre, con votazione 110/110 e lode. Tesi di laurea in Paleografia e Papirologia, rel. Paolo Radiciotti, correl. Mario De Nonno. Titolo: Cicerone latinogreco. Revisione dei papiri bilingui delle Catilinarie di Cicerone.

– Ottobre 2011: ammissione con borsa (III classificato) al dottorato di ricerca in “Civiltà e tradizione greca e romana” presso l’Università di Roma Tre e successiva rinuncia.

– Ottobre 2011: ammissione con borsa (I classificato) al dottorato di ricerca in “Storia (politica, società, culture, territorio)” presso l’Università di Roma Tre.

– 2012-2013: frequentazione della Scuola di Archivistica, Paleografia e Diplomatica dell’Archivio di Stato di Roma.

– Giugno 2015: conseguimento del dottorato di ricerca in “Storia (politica, società, culture, territorio)”. Tesi di dottorato in Storia Medievale (M/STO-01), diretta da Jean-Claude Maire Vigueur. Titolo: Ai margini dei giganti. La vita intellettuale dei romani nel XIV secolo (ca. 1305-1367).

Esperienze professionali

– Marzo-maggio 2011: tirocinio presso l’Archivio di Stato di Roma. Mansione svolta: schedatura e regesto di pergamene romane del tardo medioevo.

– Dal 2014: cultore della materia in Storia Medievale (M/STO-01) presso l’Università degli Studi Roma Tre.

– 1 novembre 2015-31 ottobre 2017: assegnista di ricerca in Storia Medievale (M/STO-01) presso l’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, nell’ambito del progetto ERC “PLATINUM (Papyri and LAtin Texts: INsights and Updated Methodologies)”, diretto da Maria Chiara Scappaticcio. Ambito e mansioni di ricerca: censimento, revisione, studio ed edizione dei documenti latini scritti su papiro e redatti in Italia tra V e VIII secolo d.C.

– 11 marzo-11 settembre 2017: vincitore di borsa di studio (6000 euro), attraverso il Programma STAR, linea d’intervento 2: mobilità giovani ricercatori, Università degli Studi di Napoli “Federico II”, per un soggiorno di ricerca a Parigi (istituzione ospitante Institu de Recherche et d’Histoire des Texts). http://www.coinor.unina.it/programmastar/

– dal 1 novembre 2017: assegnista di ricerca in Storia Medievale (M/STO-01) presso l’Università degli Studi Roma Tre, con il progetto La cultura a Roma in età comunale (XII-XIV secolo): contesti, pratiche, relazioni”; responsabile scientifico: Maria Teresa Caciorgna.

Conoscenza delle lingue (autovalutazione):

Comprensione Parlato Scritto

Ascolto Lettura Interazione orale Produzione orale

Inglese C1 C1 C1 C1 C1

Tedesco B1 B2 B1 B1 B1

Francese C1 C1 B2 B2 B1

Comptenze informatiche:

– Piena padronanza di Office (Word, Excel, Power Point, Access).

– Piena padronanza dei database e repertori bibliografici relativi agli studi umanistici.

– Piena padronanza del programma EpiDoc (per l’inserzione di testi antichi e medievali su database con linguaggi xml)

Pubblicazioni:

a) Monografie

– Ai margini dei giganti. La vita intellettuale dei romani nel Trecento, Roma, Viella, 2016.

b) Articoli

– Caratteristiche cancelleresche nei papiri di Avito (Par. lat. 8913+8914), «Papyrologica Lupiensia» 18-19 (2009-2010), pp. 81-101.

– Cicerone latinogreco. Corpus dei papiri bilingui delle Catilinarie di Cicerone, «Papyrologica

Lupiensia» 20-21 (2011-2012), pp. 25-152.

– Una poco nota raccolta di dictamina di epoca angioina, «Archivio Normanno-Svevo» 4 (2013-2014), pp. 125-146.

– A proposito di dictamen fra regno angioino e Roma nel primo Trecento, in Le dictamen dans tous ses états. Perspectives de recherches sur la théorie et la pratique de l’ars dictaminis (XIe-XVe s.), a c. di B. Grévin-A.-M. Turcan-Verkerk,Turnhout 2015, pp. 347-376.

– Due romani e la riscoperta dei classici a Montecassino nel Trecento, in Studi paleografici e papirologici in ricordo di Paolo Radiciotti, a c. di M. Capasso-M. De Nonno, Lecce 2015, pp. 277-294.

– P. Vindob. L 17 identificato: Cicero, In Catilinam I, 14-15 + 17, «Zeitschrift für Papyrologie und Epigraphik» 199 (2016), pp. 36-40.

– Un unicum per la storia della cultura: su un papiro latinoarabo della British Library (P.Lond.

inv. 3124), «Mélanges de l’École Française de Rome. Moyen Âge» 128/2 (2016).

– La citazione come fonte per lo studio delle pratiche di cancelleria nel medioevo: il caso del comune romano fra ricostruzione storica e riflessioni metodologiche, «Parole rubate. Rivista internazionale di studi sulla citazione», in corso di stampa.

– Robert Marichal e i suoi interlocutori all’opera: prime riflessioni sui carteggi dell’archivio (con un contributo alla storia delle Chartae Latinae Antiquiores), in Per i testi latini su papiro: prime riflessioni sul fondo inedito di Robert Marichal, Turnhout, in corso di stampa.

– Un episodio culturale nel tardo Duecento: Simone da Genova e i papiri di Roma, in Studi di Papirologia e di Filologia Classica offerti a Mario Capasso, a c. di P. Davoli-N. Pellé, in corso di stampa.

– (con Michele Lodone) La storiografia sul profetismo: riflessioni sugli ultimi decenni, in Dal ‘medioevo cristiano’ alla storia religiosa del Medioevo: quarant’anni di storiografia (1974-2014), Atti del Convegno, Verona, 21-23 settembre 2015, in corso di stampa.

– Istruzione, mondo ecclesiastico e mobilità sociale: osservazioni sul baronato romano (secoli XIII-XIV), in La mobilità sociale nel medioevo italiano 5. Roma e la Chiesa (secoli XII-XV), Roma 2017, pp. 75-98.

– Gli ambienti pontifici (Roma, 1301-1302), in Intorno a Dante. Ambienti culturali, fermenti politici, libri e lettori nel XIV secolo, Roma, in corso di stampa.

– Una scuola di grammatica nella Roma del Trecento, fra propaganda politica e trasmissione religiosa, in Circolazione, convergenze e conflitti nell’universo delle credenze nel Vecchio e nel Nuovo Mondo, Roma, in corso di peer review.

– Da Giovanni il Sanguinario a Costanziano. Rileggendo il “Papiro Butini” (P.Ital. 55), «Studi Medievali», in corso di stampa.

– (con A. D’Ottone-Rambach), Latin and Arabics word in Latin Letters. The case of the Papyrus P.Lond. inv. 3124, in East and West, Proceedings of the Seminars on Arabic Palaeography (Sapienza – University of Rome), a c. di A. D’Ottone Rambach, Roma, in corso di stampa .

– Latin Documents written on Papyrus in the Late Antique and Early Medieval West: an Overview, in 28th International Congress of Papyrology, Barcelona, in corso di stampa.

– Edizione di P. Bas. inv. 1 B+C recto (Letter, 5th-6th century CE), in corso di stampa presso il nuovo corpus dei manoscritti su papiro dell’Università di Basilea, a c. di S. Hübner.

– Edizione di P. Bas. inv. 1 C+B cerso (Inventory of Church Textiles, 8th century), in corso di stampa presso il nuovo corpus dei manoscritti su papiro dell’Università di Basilea, a c. di S. Hübner.

c) Recensioni

– rec. a C. Kreuzsaler-B. Palme-A. Zdiarsky (Hrsg.), Stimmen aus dem Wüstensand. Briefkultur im griechisch-römischen Ägypten (Nilus, 17), Wien 2010, in S. Ammirati-P. Radiciotti, Palaeographia papyrologica. IX (2010), «Papyrologica Lupiensia» 18-19 (2009-2010), pp. 171-172.

– rec. a E. Brilli-L. Fenelli-G. Wolf (eds.), Images and Words in Exile. Avignon and Italy during the First Half of the 14th Century, Firenze 2015, in corso di stampa presso la rivista «Archivum Historiae Pontificiae».

d) Curatele

– S. Ammirati-M. Capasso-M.C. Cavalieri-P. Davoli-D. Internullo-P. Musardo-G. Alvar Minaya-N. Pellé-E. Pisanello, Venti anni di Papirologia a Lecce. Il Centro di Studi Papirologici dal 1992 al 2012, Napoli 2012.

Interventi/relazioni:

– Roma, 16 marzo 2013: Prassi dell’ars dictaminis e cultura notarile nella Roma del Trecento. Questioni e piste, in L’écriture latine en réseaux. Les conditions socio-stylistiques d’expansion de l’ars dictaminis (XIIe-XIVe siècle), Roma, ISIME-École Française de Rome, 15-16 marzo 2013.

l’ars dictaminis (XIIe-XIVe siècle), Roma, ISIME-École Française de Rome, 15-16 marzo 2013.

– Roma, 20 ottobre 2014: Le Rome dei romani. Riferimenti all’Urbe nella letteratura romana del XIV secolo, relazione tenuta in occasione del seminario Tre modi per leggere Roma: L’atlante di Roma antica, Krautheimer, la Pianta di G.B. Nolli, Dipartimento di Studi Umanistici, università Roma Tre.

– Bologna, 17 aprile 2015: Ai margini dei giganti. La vita intellettuale dei romani nel XIV secolo, relazione presentata all’università di Bologna in occasione del seminario Studiare il Medioevo oggi. III Seminario di giovani studiose e studiosi della SISMED.

– Verona, 29 ottobre 2015: La citazione come fonte per lo studio delle pratiche di cancelleria nel medioevo: il caso del comune romano fra ricostruzione storica e riflessioni metodologiche, in «Parole mie che per lo mondo siete». Convegno internazionale di studi sulla citazione, Verona, 29-30 ottobre 2015.

– Napoli, 3 dicembre 2015, Robert Marichal e i suoi interlocutori all’opera: prime riflessioni sui carteggi dell’archivio, in Il fondo Marichal. Prime riflessioni su un fondo d’archivio inedito e sul suo contributo allo studio dei testi latini, Napoli, 3 dicembre 2015

– Roma, 12 gennaio 2016: Educazione e religione nel Trecento: riflessioni sul caso romano a partire da un manoscritto scolastico poco noto, in Strategie e pratiche di trasmissione religiosa: propaganda, predicazione, istruzione (Europa e Nuovo Mondo). Seminario internazionale a c. di Università degli Studi Roma Tre – Dipartimento di Studi Umanistici, Pontificia Universidad Católica de Chile – Facultad de Historia, Geografia y Ciencia Política, Universidad de Chile – Facultad de Filosofía y Humanidades, Università degli Studi Roma Tre, 12-13 gennaio 2016

– Roma, 9 febbraio 2016: “Calamum ab infantia gladius tuus est”. Nuovi spunti sulla cultura dei romani nel Trecento, introduce il dibattito Jean-Claude Maire Vigueur, presso Circolo Medievistico Romano, École Française de Rome.

– Roma, 20 aprile 2016: Istruzione, mondo ecclesiastico e mobilità sociale: osservazioni sul baronato romano (secoli XIII-XIV), in Mobilità sociale e mondo ecclesiastico. Il caso di Roma nei secoli XII-XV, Roma, Università di Roma Tor Vergata.

– Napoli, 20 giugno 2016: Tra latino e arabo: a proposito di un’inedita testimonianza papiracea (con Arianna D’Ottone).

– Barcellona, 2 agosto 2016: Latin documents written on papyrus from late antique and early medieval West: an overview, in 28th International Congress of Papyrology, 1-6 August 2016.

– Siracusa, 2 ottobre 2016: Tra tarda antichità e alto medioevo: nuove osservazioni sul “papiro Butini” (P.Ital. II 55), in XVI Congresso di Egittologia e Papirologia, 29 settembre-2 ottobre 2016, Siracusa, Museo del Papiro “Corrado Basile”

– Roma, 7 novembre 2016: L’ambiente pontificio, in Intorno a Dante. Ambienti culturali, fermenti politici, libri e lettori nel XIV secolo, 7-9 novembre 2016, Roma Centro Pio Rajna

– Basilea, 28 febbario 2017: The papyri from Ravenna, in Vorträge im Rahmen des Kolloquiums. Neues aus der Alten Geschichte, Universität Basel

– Roma, 10 marzo 2017: Il papiro Butini (P.Ital. 55) e l’epistolografia pubblica ravennate, in Avito di Vienne e Cassiodoro: due epistolari a confronto. Giornata di studi, Università degli Studi Roma Tre

– Pisa, 26 aprile 2017: Un papiro tardoantico alle origini del sistema curtense? Una nuova analisi di P.Ital. 3, in I mercoledì della storia medievale: anno 2017. Seminario coordinato da M. Ronzani e G. Petralia. Università di Pisa, Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere

– Napoli, 25 maggio 2017: Cultura latina e cultura araba in Oriente. Intorno a P.Lond. inv. 3124, in Round Table “Latin Texts on Papyrus at the British Libray: First Results of a Conjoint Research, Napoli, Università degli Studi “Federico II”

– Napoli, 26 maggio 2017: An Inventory of Estates (P.Ital. 3, AD 550-603), in Round Table “Latin

Texts on Papyrus: toward a Corpus (Pars Prima), Napoli, Università degli Studi “Federico II”

– Heidelberg, 28-29 settembre 2017: Papyrus and Parchment in Early Medieval West (7th-8th Century). Remarks on Latin Documentary sources, in Uniformity and Regionalization: Standardization and Regional Developments in Latin Writing in the First Millennium of the Common Era, Universität Heidelberg

– Berlino, 4-7 ottobre 2017: Papyrus, Parchment and the Beginning of the Archival Memory of Western Europe, in The 8th century. Patterns of Transition in Economy and Trade Throughout the Late Antique and Early Medieval Islamicate Mediterranean

– Roma, 13-15 novembre 2017: Biblioteche, libri e lettori, in Roma nel Rinascimento (1348-1527): linee di evoluzione, Istituto Storico Italiano per il Medio Evo

– Losanna, 8 novembre 2017 (previsto): Culture nobiliari romane tra Tre e Quattrocento: Orsini e dintorni, in La linea d’ombra. Roma 1378-1417, Université de Lausanne

– Roma, 2 febbraio 2017 (previsto): Il privilegio di Pasquale I per Ravenna (819) e i papiri pontifici tra Oriente e Occidente, in «Grata più delle stelle». Pasquale I e la Roma del suo tempo, Università Roma Tre

Organizzazione di eventi:

– Parte del team organizzativo della terza edizione del seminario residenziale Medioevo in formazione. Studi storici e multidisciplinarità, Vercelli, 9-12 ottobre 2014, e moderazione della prima sessione (Signorie e insediamenti).

– Parte del team organizzativo della quarta edizione del seminario residenziale Medioevo in formazione. Studi storici e multidisciplinarità, Pisa, 5-8 novembre 2015, e moderazione della quinta sessione (Testi e contesti). Il seminario è stato vincitore del premio “Italia Medievale”. http://www.medioevoinformazione.it http://premioitaliamedievale.blogspot.it

– Parte del team organizzativo di HumUS (Humanitas Universitas Societas – Humanities for University and Society), in particolare dell’evento culturale tenutosi il 26 marzo 2015 presso l’università Roma Tre. http://www.uniroma3.it/news2.php?news=6588&p=1

– Partecipazione a Futuro Remoto. 29a edizione: le Frontiere, Napoli 16-17 ottobre 2015, come membro del progetto ERC-PLATINUM (Università degli studi di Napoli “Federico II”) e come organizzatore dello stand relativo al progetto. http://www.cittadellascienza.it/futuroremoto/2015/

– Partecipazione a Futuro Remoto. 30a edizione: Costruire, Napoli, 7-10 ottobre 2016, come co-organizzatore dello stand e delle manifestazioni relative al progetto ERC-PLATINUM (Università degli studi di Napoli “Federico II”).

– Partecipazione a Futuro Remoto. 31a edizione: Connessioni, Napoli, 27-29 ottobre 2016, come coorganizzatore dello stand e delle manifestazioni relative al progetto ERC-PLATINUM (Università degli studi di Napoli “Federico II”).

Soggiorni di ricerca all’estero:

– Novembre 2010: Vienna, presso la Nationalbibliothek, Papyrussammlung.

– Febbraio 2011: Manchester, presso la John Rylands Library.

– Gennaio-maggio 2013: Parigi, presso la Bibliohtèque Nationale de France, l’Université Paris-Sorbonne e l’École des Hautes Études en Sciences Sociales.

– Febbraio 2016: Vienna, presso la Nationalbibliothek, Papyrussammlung.

– Marzo 2016: Londra, presso la British Library.

– Marzo 2016: Oxford, presso la Bodleian Library.

– Dicembre 2016: Londra, presso la British Library

– Gennaio 2017: Ginevra, presso la Bibliothèque Publique et Universitaire

– Febbraio 2017: Basel, presso il dipartimento di Altertumswissenschaft e la Universitätsbibliothek

– Marzo-settembre 2017: Parigi, IRHT (e Bibliohtèque Nationale de France, Archives Nationales de France)

I commenti sono chiusi.