Profilo scientifico

RICERCATRICE UNIVERSITARIA

Settore scientifico disciplinare: L-ANT/02 (Storia Greca)
E-mail: roberta.fabiani@uniroma3.it
Studio: stanza 160 dell’area di Studi sul Mondo Antico, via Ostiense 234, 00154 ROMA
Coordinatore locale dello European Master in Classical Cultures (EMCC)

PROFILO SINTETICO

Attualmente ricercatrice di Storia Greca presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università “Roma Tre” dove insegna anche Epigrafia greca, Roberta Fabiani dopo la laurea in Lettere ha conseguito due volte il titolo di Dottore di Ricerca, il primo presso l’Università degli Studi di Pisa e il secondo presso l’Università degli Studi di Perugia. È stata poi titolare di una borsa di studio post-dottorato della Alexander von Humboldt Stiftung, grazie alla quale ha lavorato per due anni presso la sede centrale del DAI (Zentrale Berlin) e presso le Inscriptiones Graecae della Berlin-Brandenburgische Akademie der Wissenschaften. Ha partecipato a vari progetti di ricerca nazionali (PRIN) di carattere storiografico (nei quali si è occupata di Erodoto, dell’attidografo Clidemo, di Senofonte e in altre occasioni di Strabone), ma i suoi interessi scientifici sono rivolti soprattutto, attraverso l’esame del materiale epigrafico, alle vicende storiche e politico-istituzionali dell’Asia Minore di epoca ellenistico-romana, in particolare della Caria e della polis di Iasos. Lavora come epigrafista presso la Missione Archeologica Italiana di Iasos. È stata tra gli organizzatori della mostra Wandering Marbles. Marbles of Iasos at the Istanbul Archaeological Museums (2010-2011). Attualmente è incaricata dalle Inscriptiones Graecae della Berlin-Brandenburgische Akademie der Wissenschaften della nuova edizione del volume IG XIV (per la parte relativa alla Magna Graecia). È membro del comitato di redazione della rivista Anatolia Antiqua.

ATTIVITÀ DI RICERCA E RICERCHE IN CORSO

Cura, insieme a Massimo Nafissi (Università degli Studi di Perugia), l’edizione delle iscrizioni di Iasos in Caria e la preparazione di un nuovo corpus delle iscrizioni della città, a cominciare dai decreti.

Conduce, contestualmente, lo studio storico della polis di Iasos in Caria dall’epoca classica all’epoca romana. Le sue ricerche si estendono a comprendere l’intera Caria, particolarmente in epoca ecatomnide. Altri campi d’indagine sono il ruolo delle élites nelle poleis greche d’epoca ellenistica e romana e il rapporto tra terra e città nell’Asia Minore achemenide.

Cura la riedizione delle epigrafi greche dell’Italia Meridionale (Magna Grecia).

I commenti sono chiusi.