Profilo scientifico

PROFESSORE ASSOCIATO

Settore scientifico disciplinare: L-FIL-LET/13 (Filologia della letteratura italiana)
E-mail: maurizio.fiorilla@uniroma3.it
Studio: 030 (piano terra) dell’area di Italianistica, via Ostiense 234, 00144 ROMA
Sito personale: https://uniroma3.academia.edu/MaurizioFiorilla

PROFILO SINTETICO

Maurizio Fiorilla (Roma, 1972) è professore associato di Filologia della Letteratura Italiana (in possesso dell’Abilitazione Scientifica Nazionale a professore di I fascia per il settore concorsuale 10/F3).
Laureatosi in Letteratura italiana presso l’Università “La Sapienza” nel 1997, nel 2003 ha conseguito il dottorato in “Studi di storia letteraria e linguistica italiana” presso l’Università Roma Tre.
Ha dedicato diversi studi alle fonti delle opere di Petrarca e Boccaccio, a partire dalle note di lettura lasciate dai due scrittori in margine ai testi classici e medievali. Ha studiato la tradizione del Decameron, di cui ha curato due diverse edizioni. È uno dei curatori dei volumi della Serie Le Origini e il Trecento all’interno degli Autografi dei letterati italiani, ed è uno dei responsabili scientifici del portale digitale ALI (vd. sotto). Si è occupato di Dante, con interventi sulle sue antiche biografie (di cui ha curato una nuova edizione commentata), sul Convivio, su fonti ed esegesi antica della Commedia. Ha lavorato inoltre sulle carte autografe di Elsa Morante.
Ha coordinato l’Unità di ricerca di un PRIN 2008 ed è stato responsabile dell’Unità di ricerca di un FIRB 2010.
Ha svolto attività di ricerca per l’Istituto Storico per il Medioevo e collaborato con la sezione trecentesca della «Rassegna della Letteratura italiana».
Fa parte del Comitato Scientifico dell'”Ente Nazionale Giovanni Boccaccio”, del Comitato scientifico della Collana BITeS (Biblioteca italiana testi e studi) pubblicata dalle Edizioni di Storia e Letteratura (http://bitesonline.it/) e del Comitato Scientifico degli «Studi sul Boccaccio».
È uno dei direttori della rivista «L’Ellisse», rivista di studi storici di Letteratura italiana.

ATTIVITÀ DI RICERCA E RICERCHE IN CORSO

 Autografi dei letterati italiani dalle Origini al Cinquecento
Il progetto, che mira ad un censimento completo degli autografi dei Letterati italiani attivi dal XIII al XVI secolo, si sta sviluppando sia sul fronte cartaceo sia su quello digitale.
Sono stati realizzati i primi quattro volumi (e sono in lavorazione altri tre tomi): Le Origini e Trecento I, a cura di G. Brunetti, M. Fiorilla, M. Petoletti, Roma, Salerno Editrice, 2013; Il Quattrocento I, a cura di F. Bausi, M. Campanelli, S. Gentile, James Hankins, consulenza paleografica di T. De Robertis, Roma, Salerno Editrice, 2013Il Cinquecento I e II, a cura di M. Motolese, P. Procaccioli e E. Russo, consulenza paleografica di A. Ciaralli, Roma, Salerno Editrice, 2009 e 2013.
Il sito ALI- Autografi dei letterati italiani on line è già aperto e liberamente consultabile all’indirizzo http://www.autografi.net/.  Nel database sono stati riversate tutte le schede presenti nei quattro volumi cartacei: 4052 items (compresi i manoscritti o stampati con postille autografe), per 114 letterati, accompagnati da più di 40.000 riproduzioni a colori ad alta definizione;  per alcuni manoscritti e documenti,  le immagini sono in parte visualizzabili grazie ad un sistema di link esterni. All’interno del portale è possibile interrogare il corpus con molteplici percorsi di ricerca. ALI incrementerà il sito nel corso tempo, con i dati raccolti nelle schede dei successivi volumi cartacei (di prossima pubblicazione), con eventuali segnalazioni di nuovi autografi per gli autori già presenti nel corpus e con il caricamento di altre immagini e link esterni.

Altri volumi in preparazione:
– Come lavorava Boccaccio, Roma, Carocci (per la collana «Come lavorava», diretta da G. Raboni e P. Italia).
– Boccaccio, Roma, Carocci (companion per una nuova collana dedicata ai grandi autori della letteratura italiana, diretta da E. Russo e F. Tomasi).

CAMPI DI INTERESSE

Tradizione autografa dei testi della letteratura italiana dei secc. XIII e XIV; biografie di Dante (secoli XIV-XVI);  tradizione manoscritta e ricostruzione filologica del testo del Decameronfonti classiche dei Rerum vulgarium fragmenta; tradizione manoscritta, esegesi antica e fonti (classiche e bibliche) della Commediabiblioteche di Petrarca e Boccaccio, con particolare attenzione ai manoscritti che contengono postille e disegni (autografi o apografi) e note di lettura di intellettuali attivi nel loro stesso ambiente culturale; carte autografe di Elsa Morante

I commenti sono chiusi.