Profilo scientifico

PROFESSORE ORDINARIO

Settore scientifico disciplinare: M-GGR/01 (Geografia)
E-mail: claudio.cerreti@uniroma3.it
Studio: stanza 135 dell’area SGGA, via Ostiense 234, 00146 ROMA

PROFILO SINTETICO

Ha svolto ricerche e realizzato pubblicazioni in vari ambiti della geografia umana e della geografia sociale (città, sistemi regionali, geografia politica, geopolitica, minoranze, identità locale, beni comuni, paesaggio e territorio, religione e territorio, spazio e rappresentazioni) e della storia della geografia (storia delle esplorazioni, storia della cartografia, evoluzione delle teorie e delle prassi geografiche).
Ha dato avvio in Italia (dal 1987) alla storia della cartografia coloniale italiana, all’analisi geografica dei beni comuni (dal 1993), allo studio storico sistematico della cartografia “minore” italiana (dal 2001); dal 1998 si occupa del dibattito sul ruolo dello spazio in letteratura, dal 1999 di lettura geografica e spaziale di opere cinematografiche. All’ambito storico-geografico fanno riferimento la maggior parte delle sue pubblicazioni, il coordinamento di gruppi di ricerca nazionali e la presidenza (2005-2013) del Centro Italiano per gli Studi Storico-Geografici. È stato vicepresidente (2013-2016) della Società Geografica Italiana.
Collaboratore dell’Istituto della Enciclopedia Italiana (Treccani), di grandi opere enciclopediche e di varie riviste geografiche, tra le quali in particolare il «Bollettino della Società Geografica Italiana» (che ha diretto dal 2005 al 2016), «Geostorie» (diretto dal 2005 al 2017) e «Geotema» (diretto dal 2017). Oltre 150 le pubblicazioni principali.

ATTIVITÀ DI RICERCA E RICERCHE IN CORSO

Studi sulle periferie romane; fonti geostoriche per lo studio e la prevenzione dei rischi territoriali.

CAMPI DI INTERESSE

Produzione sociale dello spazio; costruzione e gestione politica del territorio; spazio geografico e competizione societale; identità e territorio; minoranze; esplorazioni italiane; cartografia dei secc. XIX-XX; colonialismo e discorso geografico; narrazioni visuali e letterarie e spazio geografico; storia delle idee geografiche; geostoria e metodo geostorico; valorizzazione e applicazione delle fonti geostoriche.

I commenti sono chiusi.