Profilo scientifico

RICERCATORE A T.D.

Settore scientifico disciplinare: M.STO/02 (Storia moderna)
E-mail: andrea.vanni@uniroma3.it
Studio: stanza 137 dell’area di SSGA, via Ostiense 234, 00144 ROMA

PROFILO SINTETICO

Laureato in Lettere all’Università degli Studi Roma Tre, nel 2008 ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Storia della società europea in Età Moderna presso l’Università di Torino. Dal 2010 al 2012 è stato titolare di un assegno di ricerca presso il Dipartimento di Studi storici, geografici e antropologici dell’Università degli Studi Roma Tre.

Tra il 2013 e il 2015 è stato Marie Curie Intra-European Fellow presso il Department of History della University of York, nel Regno Unito. Nel 2016 ha beneficiato di un assegno di ricerca presso il dipartimento di Studi Umanistici dell’Università degli Studi Roma Tre, dove nel gennaio 2017 ha preso servizio come ricercatore.

Autore di monografie e articoli sulla storia religiosa del Cinquecento, in particolare sulle origini dei chierici regolari teatini e sulle figure dei fondatori Gaetano Thiene e Gian Pietro Carafa, papa con il nome di Paolo IV.

ATTIVITÀ DI RICERCA E RICERCHE IN CORSO

La conquista spagnola del Regno di Napoli e la nobiltà napoletana nel primo ’500. Uno studio che intende allargare la conoscenza di un aspetto di primo piano negli studi sulla monarchia spagnola nella prima età moderna. Mi propongo di seguire il percorso attraverso il quale alcuni importanti baroni napoletani che si erano schierati con la fazione francese furono reintegrati nelle posizioni occupate prima della guerra, o in ruoli di primo piano all’interno del nuovo organigramma del Regno dopo la conquista. Allo stesso tempo intendo mettere in luce i casi di esclusione, che riguardarono ad esempio esponenti dei Sanseverino, dei Carafa, degli Orsini, e analizzare le cause che portarono coloro che furono privati dei propri diritti e dignità a sviluppare una profonda avversione nei confronti dei rappresentanti degli spagnoli nel Regno e, in alcuni casi, un forte e duraturo sentimento antispagnolo.

Tra giuramenti e ritrattazioni. Uno studio che intende mettere in evidenza l’intricata questione, peraltro marginalizzata dalla storiografia, dei giuramenti e delle ritrattazioni degli ecclesiastici in età napoleonica, durante l’occupazione francese della Santa Sede (ca. 1809-1814).

CAMPI DI INTERESSE

Storia delle istituzioni ecclesiastiche. Storia politica e religiosa nella prima età moderna. Ordini religiosi. La spiritualità in età moderna

I commenti sono chiusi.