Profilo scientifico

RICERCATORE A T.D./B

Settore scientifico disciplinare: L-FIL-LET/04 (Lingua e Letteratura Latina)
E-mail: angelo.luceri@uniroma3.it
Studio: stanza 167 dell’area di Studi sul Mondo Antico, via Ostiense 234, 00144 ROMA
Sito personale: https://uniromatre.academia.edu/AngeloLuceri

PROFILO SINTETICO

Angelo Luceri è ricercatore di Lingua e Letteratura Latina. I suoi interessi abbracciano un ampio orizzonte tematico di autori e generi letterari nell’ambito privilegiato delle forme poetiche di età tardo-antica (Claudiano, Naucellio, Draconzio, poeti dell’Anthologia Latina). Di Draconzio ha curato una concordanza alle opere religiose (Olms-Weidmann: Hildesheim 2006) e un’edizione critica con traduzione e commento dei Romulea 6-7 (Herder: Roma 2007).
Ha collaborato ampiamente ai due volumi antologici de “Lo Spazio Letterario di Roma Antica” (Salerno Editrice: Roma 2009 e 2012), interessandosi, in particolare, di poesia bucolica ed epica post-virgiliana, storiografia, epistolografia, prosa scientifica, enciclopedismo e poliorcetica. Più in generale, rientrano tra i suoi interessi la poesia encomiastica di età imperiale, la fortuna umanistica della cosiddetta Appendix Vergiliana, la ricezione dei componimenti dell’Anthologia Latina.
Di recente si è occupato delle Variae di Cassiodoro, curando l’apparato critico dell’edizione dei ll. VI-XII (Erma di Bretschneider: Roma 2015-2018). Ha applicato sovente metodologie informatiche nell’attività didattica ed è autore di diverse edizioni critiche digitali sul portale “Musisque Deoque” (Draconzio, Epigr. Bob., Anth. Lat.).
A partire dal XXXIII ciclo, è membro del Collegio dei Docenti del Dottorato di Ricerca in Civiltà e Culture linguistico-letterarie dall’antichità al moderno.

ATTIVITÀ DI RICERCA E RICERCHE IN CORSO

Attualmente, sta ultimando l’edizione, con traduzione italiana, commento filologico e storico letterario dei carm. min. 9, 28, 49 (Hystrix, Nilus, Torpedo) di Claudiano. Dello stesso autore ha in preparazione l’edizione critica commentata dell’Epitalamio per Palladio e Celerina. Sono in elaborazione studi sulla presenza di Ovidio in alcuni carmi claudianei, sull’ambiente cartaginese in cui opera Draconzio, infine sulla tradizione manoscritta di Cassiodoro.

CAMPI DI INTERESSE

Poesia di età imperiale e tardo-antica, storiografia, prosa scientifica ed enciclopedismo, ricezione e fortuna di sillogi poetiche (App. Verg., Epigr. Bob., Anth. Lat.). Applicazione di metodologie informatiche nell’attività didattica.

I commenti sono chiusi.