Profilo scientifico

RICERCATRICE UNIVERSITARIA

Settore scientifico disciplinare: L-ART/01 (Storia dell’Arte medievale)
E-mail: antonella.ballardini@uniroma3.it
Studio: stanza 17 dell’area di S.S.A.C., 1° piano, Piazza della Repubblica 10, 00185 ROMA

Laureata in Lettere presso l’Università degli studi di Genova (1989), ha conseguito il diploma della Scuola di archivistica, paleografia e diplomatica dell’Archivio di Stato di Roma (1991) e il diploma della Scuola Vaticana di biblioteconomia (1994), collaborando tra il 1991 e il 1993 con la Soprintendenza Archivistica per il Lazio al progetto di riordinamento degli archivi storici comunali.

Diplomatasi presso la Scuola di Specializzazione in Storia dell’Arte medievale e moderna dell’Università degli studi “La Sapienza” di Roma (1996), ha conseguito il titolo di Dottore di ricerca in Storia e conservazione dell’oggetto d’arte e d’architettura presso l’Università degli studi Roma Tre (2000).

Tra il 1997 al 2003 ha partecipato a missioni di ricerca in Siria (Damasco-Maarat-el-Nouman-Aleppo) e in Egitto (Sohag e Cairo) nell’ambito dei Programmi Interuniversitari di Ricerca Scientifica di Rilevante Interesse Nazionale (murst 40%), coordinatore scientifico nazionale prof.ssa Letizia Pani Ermini, responsabile dell’U.R. prof.ssa S. Casartelli Novelli.

Tra il 2013 e il 2015 ha partecipato al progetto PRIN Arte e habitat rupestre in Cappadocia (Turchia) e nell’Italia centromeridionale. Roccia, architettura scavata, pittura: fra conoscenza, conservazione, valorizzazione, coordinatore scientifico nazionale prof.ssa Maria Andaloro.

La ricerca, avviata con il Dottorato e condotta presso la Biblioteca Apostolica Vaticana e la Biblioteca Ambrosiana sui manoscritti di Giacomo Grimaldi (1568-1523), costituisce ancora oggi un suo campo di indagine privilegiato.

I suoi interessi si sono estesi allo studio del patronato dei pontefici romani, a partire da una lettura critica di documenti, monumenti artistici ed epigrafici.

In anni recenti ha rivolto principalmente il suo interesse allo studio della scultura altomedievale e degli assetti liturgici di VIII-IX secolo. Le aree territoriali analizzate sotto questo profilo sono l’Italia settentrionale (Torino, Milano, Como) e Roma e il suo territorio.

Da ultimo la ricerca intorno alla scultura altomedievale si è estesa a un riesame critico della storiografia e delle metodologie di studio aprendosi al confronto interdisciplinare con i colleghi epigrafisti.

ATTIVITÀ DI RICERCA E RICERCHE IN CORSO

– Fonti per lo studio del patronato artistico dei papi
– La scultura nella decorazione architettonica e negli assetti liturgici alto medievali
– Giacomo Grimaldi (1568-1623)
– Il medioevo artistico nel XIX secolo

CAMPI DI INTERESSE

I commenti sono chiusi.